Stampa
Categoria: Informazioni base
Visite: 952

Perché i volontari alla Sacra?

L'Associazione Volontari Sacra di San Michele, è nata nel Febbraio del 1993 su iniziativa di alcuni volontari che avevano già sperimentato precedenti esperienze di collaborazione con la comunità religiosa rosminiana residente alla Sacra di San Michele, custode di questo monumento dal 1836. Prima di costituirci ci siamo incontrati nei comuni della Valle di Susa per definire obiettivi, progetti e contare le risorse; abbiamo poi scelto 8 persone, ognuna rappresentante un'area geografica della Valle ed un'esperienza di volontariato, per fondarci. Il primo anno eravamo in 243, tanti quanti i gradini della Sacra. Ogni anno circa 250 soci riconfermano la loro adesione ed un centinaio si associano per la prima volta. Il nostro marchio rappresenta la successione degli archi rampanti che sostengono la grande chiesa. Simboleggiano la nostra idea di volontariato: un sostegno insieme ad altri e tutti in egual modo, a quel mistico insieme fatto di pietre monomentali e vita religiosa che è la Sacra di San Michele. Quando siamo nati l'obiettivo era di creare le condizioni perchè la vita potesse ancora permanere alla Sacra. I nostri progetti erano un aiuto concreto alla comunità religiosa: la manutenzione ordinaria di spazi interni ed esterni, l'apertura al pubblico di alcuni spazi monumentali, il riordino della biblioteca. Ora siamo cresciuti, la Sacra è cresciuta, una legge regionale la individua, dal Dicembre 1994, come monumento simbolo del Piemonte e l'istituzione di un biglietto d'ingresso ha consentito l'assunzione di personale fisso. Il nostro intervento è ora quindi riservato alle situazioni straordinarie ma l'obiettivo resta quello di fare in modo che la Sacra sia ogni giorno simbolo contemporaneo di collaborazione possibile tra territorio, istituzioni e spiritualità.

Guarda il nostro video di presentazione:

L'Arcangelo in volo verso La Sacra di San Michele:

Che cosa stiamo facendo?

Biblioteca

Avevano calcolato che ci sarebbero voluti quasi 7 anni di lavoro di una persona che lavorasse per 4 ore ogni settimana per riordinare e schedare i quasi 7.000 volumi che sembravano far parte della biblioteca sacrense... La Biblioteca (circa 10.000 volumi sempre in aumento) è ora visitabile ogni primo sabato del mese.

Concerti

Nella bella stagione l' accogliere diventa suono su di una vetta dove mistiche vibrazioni risuonano da mille anni. Musicisti, strumenti, attrezzature sfidano le leggi della gravità su dislivelli di decine di metri.

Convegni e simposi

Ogni annno prestiamo circa 450 ore di servizio in 3 giorni di convegno internazionale alla Sacra. Da qualche anno i padri Rosminiani chiamano alcuni di noi anche in trasferta durante il simposio a Stresa.

Manutenzione

Prima fu lo sgombero delle macerie e dei rifiuti, poi fu il riordino dei locali, l'allestimento di un museo, la pulizia dei giardini, la 'disinfettata dei boschi' circostanti (mai disinfettato un bosco? vedi oltre alla voce "Come ci divertiamo?"). Adesso sono il controllo e la gestione degli impianti sempre più sofisticati e vitali e la manovalanza negli allestimenti temporanei.

Visite

Circa 1/3 dei quasi 100.000 visitatori che ogni anno salgono i gradini della Sacra giungono di Domenica e sono accolti con l'aiuto dei volontari. Ogni 'volontario' ha un ricordo particolare di una visita o un visitatore straordinario ma la volta in cui 14 bus hanno scaricato 700 dipendenti Telecom in 3 ore se la ricordano tutti!

Come ci divertiamo?

Andiamo in giro... visitiamo

Alla scherzosa ricerca della "penna" eventualmente caduta dalle ali  dell'Arcangelo" presso i Santuari Micaelici europei ma anche viaggi sulle orme del romanico, del gotico, della storia o semplicemente del "bello".

Degustiamo

Il cibo, le bevande come piacere dello stare insieme, come cultura, come sapori e profumi di un territorio. "Gaudeamus igitur"!

Lavoriamo

Volontari all'opera fanno capolino tra le pietre, nascoste o meno,  della Sacra. Campi di intervento diversi come tanti e diversi sono gli angoli visuali dell'antico edificio e variegate le  persone ed esigenze che s'incontrano lassù!

I nostri recapiti

Sede: c/o Sacra di San Michele
Via alla Sacra, 14 - 10057
S.Ambrogio di Torino (TO)

Telefono: 011.93.91.30
Fax: 011.93.97.06
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Codice Fiscale: 95532120011