Stampa
Categoria: Eventi alla Sacra
Visite: 232

Sabato 24 e domenica 25 novembre 2018 si terrà, alla Sacra di San Michele, l'ormai annuale appuntamento con il maestro Saccon sull'antica arte della Miniatura.
Un appuntamento sempre molto apprezzato da tutti coloro che hanno avuto occasione di prendervi parte.

Ripubblichiamo qui a seguire un articolo già presentato su Sacra Informa Natale 2015 (Anno 23 (22) n. 3) con una breve, ma interessante, retrospettiva sull'edizione di quell'anno.

Buona lettura... e non mancate di domandare maggiori informazioni direttamente alla segreteria della Sacra di San Michele (Tel. +39.011.93.91.30 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), laddove foste interessati!

Simposio sulla Miniatura

Se un miniaturista si nutre di ricerca, di contemplazione e conoscenza di questa antica arte (la miniatura medioevale), trova la propria dimensione solo in certi siti specifici.
Altromodo, le persone comuni sono attratte da questi luoghi per la loro fame di spiritualità e conoscenza storica. Possiamo dire che i due tipi di nutrimento, benché diversi tra di loro, avranno la sensazione di una completa sazietà qui alla Sacra di San Michele.

In questo contesto, ormai da anni, si fondono questi due generi di ricerca, sia del l’intelletto che del sacro, in un unico incontro che, come scopo primario, vuole portare a conoscenza quanto sia stretto e correlato il legame che unisce queste parti dell’essere umano.
Il Simposio tenutosi quest’anno, diverso per forma e contenuto dai precedenti, ha puntato volutamente sull’approfondimento di questa antica dimensione storica, artistica e spirituale. Noi dello Studio Vellum, abbiamo spiegato e dimostrato i metodi ed i materiali che venivano usati nel tempo antico per la trascrizione del sapere, sia laico che religioso. Le persone che hanno frequentato questo evento hanno potuto cimentarsi direttamente con l’uso dei pigmenti primari, la composizione del tappeto di base per la doratura con gesso e terra d’Armenia, la doratura, e scoprire come sia meraviglioso pitturare (miniare) in un supporto come l’autentica pergamena.
Sia la qualità dei lavori proposti, sia la risposta nella forma applicata dei nostri neominiatori, è stata di altissimo livello. Non da meno è stata la parte teorica tenutasi nella giornata di sabato. Aspetti storici, corredati di slide dimostrative sui materiali, sulla scrittura antica, sulle epoche della miniatura, sul restauro dei codici, sulla doratura, sugli inchiostri, ecc. è stato attentamente seguito ed apprezzato. Possiamo essere soddisfatti nel dire che 7 ore di conferenza, senza alcuna lamentela, è davvero cosa rara.

In chiusura, sarebbe impossibile o troppo lungo, citare gli innumerevoli ringraziamenti a me, a Valerio e a voi tutti dell’Avo Sacra, per il (regalo) datogli. Congedandosi dal corso, queste persone ci hanno detto che la visione e l’approccio in futuro con gli antichi testi o semplicemente con i libri in generale, sarà completamente diverso e più rispettoso, proprio in memoria degli avi che pazientemente han no trascritto tutto il nostro sapere.

MASSIMO SACCON